Clinica della formazione medica

G. Bertolini, R. Massa

Il libro, del 1997, si situa negli anni immediatamente successivi alla riforma dell'ordinamento degli studi in medicina nota come 'Tabella XVIII'. Da sottolineare che, pur nel mezzo di molte critiche e destinata a essere ben presto a sua volta riformata, la Tabella XVIII fu il primo tentativo organico di 'modernizzare' la formazione medica, per il resto ferma nell'impianto al Regio Decreto n. 1269 del 1938. Il libro, che presenta i risultati di un'ampia ricerca svolta tra il 1993 e il 1995 nelle sedi universitarie di Pavia e Ferrara, √® diviso in due parti. La prima illustra e commenta gli esiti di un approccio di ricerca qualitativa condotto con gruppi di docenti e studenti e che va sotto il nome di 'clinica della formazione'. Vengono esplorate le percezioni e le esperienze di docenti e studenti in merito al processo formativo nelle sue varie dinamiche, al ruolo del corpo nella formazione (e nella professione), al sapere medico, alla relazione e alla cura. La seconda parte presenta i risultati di un questionario condotto tra gli studenti, analizzato con approccio statistico-quantitativo. Nel complesso, il testo offre una panoramica sulla formazione medica completa e ancora (purtroppo) estremamente attuale. Inoltre la prima parte, ovvero l'approccio della 'clinica della formazione' (molto ben spiegato e supportato dal punto di vista teorico nella Capitolo I), √® interessante come metodo di esplorazione/costruzione di conoscenza e al tempo stesso di 'inchiesta' pedagogica. (Chiara Bodini)

Condividi

Facebook Twitter Email Print
Continuando la navigazione, accetti il nostro utilizzo dei cookie in conformità alla direttiva europea 2009/136/CE. Accetto Informativa